Caritas Italiana – Burkina Faso

Caritas Italiana in collaborazione con OCADES Caritas Burkina

Il Burkina Faso è alle prese con una grave crisi socio-politica che ha condotto centinaia di migliaia di persone a non avere né cibo, né acqua, né un rifugio adeguato per ciascuno di loro. Il Paese è diventato l’epicentro di un drammatico conflitto nella Regione del Sahel, che ha provocato un milione di sfollati interni principalmente nelle province di Soum, Sanmatenga, Bam e Loroum oltre nelle regioni del Centro-Nord, Mouhoun, East, Sahel e North loop.

La presenza degli sfollati aggrava le vulnerabilità delle comunità ospitanti e acuisce la competizione per l’accesso alle già limitate risorse naturali. L’insicurezza ostacola l’accesso ai campi, ma anche alle aree di pascolo in alcuni comuni, riducendo i movimenti di transumanza.   Inoltre, le misure di confinamento e chiusura dei mercati imposte per il contrato alla pandemia di Covid-19, hanno acuito la crisi erodendo ulteriormente le capacità di sostentamento della popolazione soprattutto la più vulnerabile.

OCADES-Caritas Burkina, appoggiata da Caritas Italiana, ha messo in atto un programma di assistenza umanitaria rivolto a 1.500 famiglie, circa 10.500 persone, che ricevono cibo e sussidi in denaro.

In particolare, sono 1000 famiglie sfollate e 500 famiglie ospitati tra le più vulnerabili presenti nelle Diocesi di Kaya, Fada N’Gourma, Nouna e Dédougou. A ciascuna famiglia è distribuito ogni mese: 50 kg di riso; 50 kg di miglio o di sorgo; 25 kg di fagioli; 5 litri di olio; 2 kg di sale iodato oltre che un piccolo sussidio in denaro.


Organizzazione


Località

Africa – Burkina Faso


Beneficiari diretti

50 famiglie, 350 persone


Valore dell’intervento

20.000 Euro


Sito web del progetto


Sostieni questo intervento