Caritas Italiana – Kenya

In collaborazione con Caritas Kenya

In Kenya, nell’area occidentale del Paese, le forti piogge hanno provocato frane e alluvioni con la grave perdita di vite umane, raccolto, bestiame e il conseguente inquinamento delle acque che ha portato ad un aumento delle malattie, prima tra tutte il colera. Si calcola che siano sfollate a causa di tutto questo almeno 161.000 famiglie.

La maggior parte degli sfollati vive in rifugi temporanei in campi o nelle scuole, nelle chiese e lungo le strade, mentre alcuni sono stati integrati nelle comunità presenti nella stessa area di origine, ma più protette dagli smottamenti del terreno. Si deve aggiungere che gran parte di tutta la zona già prima di questa ultima calamità era stata colpita da un’invasione di locuste, che stava distruggendo i raccolti e compromettendo la sicurezza alimentare.

La diffusione del COVID-19 ha rallentato tutte gli interventi a supporto della popolazione presente nell’area interessata e aggravato le condizioni di vita delle persone. A causa delle misure imposte per limitare i contagi, tutte le attività economiche, anche di piccola entità, hanno subito una battuta d’arresto.

A seguito dell’analisi sulle condizioni nelle quali vivono le persone nelle diocesi colpite, sono state identificati i seguenti bisogni come: la fornitura continuativa di aiuti alimentari e non alimentari; la necessità di migliorare l’accesso alle risorse idriche immediato con l’uso di disinfettanti ed a lungo termine con la riattivazione degli impianti danneggiati; il ripristinare i sistemi sanitari comunitari indeboliti e le infrastrutture distrutte; il sostenere il re-insediamento delle comunità colpite.

L’intervento, quindi, si inserisce in un piano di risposta emergenziale che Caritas Kenya coordina in diversi settori. In particolare, Caritas Italiana vuole garantire un aiuto alimentare attraverso la modalità di cash transfer, anche per garantire una riduzione del rischio di contagio da COVID-19.

 


Organizzazione


Località

Africa – Kenya


Beneficiari diretti

3.930 famiglie


Valore dell’intervento

20.000 Euro


Sito web del progetto


Sostieni questo intervento