Caritas Italiana – Turchia

In Turchia vivono 1,7 milioni di bambini rifugiati siriani, ai quali si aggiungono 140.000 minori di altre nazionalità. Molte le sfide che devono affrontare ogni giorno, percorrendo l’accidentato cammino verso l’integrazione. La lingua dell’istruzione è il turco, le barriere linguistiche rappresentano un ostacolo concreto per i ragazzi e bambini richiedenti asilo; a questo si aggiunge la mancanza a livello nazionale di corsi di preparazione o di recupero.

Sebbene le scuole pubbliche siano gratuite, le spese accessorie come quaderni, cancelleria e divise scolastiche rappresentano un onere economico troppo pesante per i genitori, che già vivono in povertà.

L’intervento è rivolto ad almeno 500 minori, di età compresa fra 14 e 18 anni, per permettere loro di accedere all’educazione scolastica grazie a un sostegno economico necessario per le spese dell’iscrizione scolastica e universitaria e per l’acquisto del materiale educativo. Soprattutto si prefigge due obbiettivi strategici di particolare rilievo: da un lato si offre la possibilità di frequentare dei corsi di lingua turca che li supportino nel loro percorso di integrazione, di apprendere l’inglese e di seguire le attività del dopo scuola e dall’altro si promuove la sensibilizzazione delle loro famiglie sull’importanza della scolarizzazione

Organizzazione


Località

Turchia  


Storie dal campo

Leggi le “Storie dal campo”


Sito web del progetto


Sostieni questo intervento